Gigi Sacchini, un grande amico

Lo abbiamo conosciuto sulle rive del Tevere una mattina di primavera.

Noi parlavamo del progetto Tail Water e lui sorridente guardava l’orizzonte. Già vedeva realizzato ciò che noi avevamo progettato.

Gigi per noi ha incarnato la possibilità di rendere veri i sogni e di mantenerli reali e sereni. Oggi lo salutiamo con un abbraccio uguale a quelli che ci davamo dopo un incontro di lavoro, una cena, una riunione e ancora una volta per merito suo siamo sereni, perché sappiamo che da lassù lui potrà ancora indicarci quegli orizzonti che sempre ha scoperto prima di noi. Ciao Gigi.