A Pasqua apre la TWT

Quella che sta per iniziare sarà una grande stagione e domenica 1 aprile la TWT apre i battenti.

Le grandi e cospicue piogge dell’ultimo mese hanno riempito l’invaso e in questi giorni, per usare un’espressione poco tecnica ma efficace, di acqua “tanta ne entra e tanta ne esce” (vedi le foto sotto).

Traduzione: portata intorno ai 15 mcs, linfa vitale per il nostro amato Tevere e vita difficile per i pescatori che troveranno acqua leggermente velata e alta.

Ma lo spettacolo è fantastico e proprio lì, lungo le sponde della TWT ci incontreremo armati di coda e finali robusti.

A domenica!

 

Roberto Pragliola

“Ogni volta che risalgo un torrente e viene il momento del ritorno, dico a me stesso di arrivare fino alla prossima curva e poi smettere. Lo dico ma poi non lo faccio mai, perché subito dopo ne vedo un’altra e poi un’altra ancora. E ognuna di esse mi nasconde un mondo nuovo che mi colma l’animo e gli occhi di sensazioni e di intensi momenti di vita che raramente riesco a trovare altrove.
E così, curva dopo curva, seguendo un itinerario che mi dà l’illusione di condurmi a quelle origini che giorno dopo giorno sento sempre più lontane, forse perdute, ogni volta salgo un torrente con sempre maggior rabbia, gioia e disperazione”

Il grande “Burbero” ci ha lasciato, nessuno di noi trova parole di cordoglio così importanti come è stato lui importante per la nostra vita.
Senza di lui la maggior parte di noi non pescherebbe a mosca.
Tanti insegnamenti e tantissimo piacere nell’incontrarlo. È sempre stato un vanto di tutti poter dire di essere amico del Pragliola, anche se lui non sapeva di esserlo, o non lo eri mai stato in realtà.
Era già un successo incontrarlo e parlarci. Un punto di riferimento e il primo apripista in questa disciplina.
Ho subito tante critiche e avuto confronti bruschi con lui, li vorrei avere di nuovo anche domani. Non si può.
Ti voglio bene, grazie di esserci stato. Maestro.
Un abbraccio
Nelle parole di Luca, tutte le nostre parole.